Loading...
Start-up e imprenditoria

Come la paura di fallire ammazza il progresso

Il fallimento è qualcosa che ogni fondatore di startup, sia di successo che no, deve affrontare. Affrontare il fallimento può essere un ostacolo incredibilmente difficile. Da quando abbiamo iniziato a lavorare con razoo abbiamo ascoltato o intervistato centinaia di imprenditori. Molti di loro hanno coltivato le loro aziende dalla fase di idea a quella di multinazionale. Un denominatore comune in tutte queste storie di avvio è la paura di fallire. A ogni punto, ogni fondatore ha temuto che la sua compagnia non andasse da nessuna parte.

Alla domanda su come ha affrontato il fallimento, il famoso venture capitalist Vinod Khosla ha detto che “fallire” è una parola di quattro lettere (in inglese, fail, ndr) che può perseguitare anche le più promettenti startup e i più abili imprenditori. Lui sa di cosa parla.

Tre mesi prima di avviare Sun, abbiamo anche avviato una società chiamata Data Dump che non funzionava. Nessuno ricorda i fallimenti“, dice.

In generale, ha ragione. Ma non è completamente vero. Alcune persone ricordano i fallimenti: quelle che hanno fallito. Molte persone non lottano per celebrare le vittorie, ma si aggrappano ai loro fallimenti. Alcune persone scelgono di non fare cose, di non correre rischi calcolati e di non inseguire i loro sogni perché temono il fallimento. Ma se nessuno tranne te ricorderà quei fallimenti, perché è così spaventoso?